La redazione di Be Urself CHIUDE. Il sito resta consultabile agli utenti. Ultimo aggiornamento gennaio 2013. Grazie a tutti.
Numero di uscita: 42 | mercoledý 9 gennaio 2013

BEURSELF.com

Home ! Che roba è? ! Collaboratori ! Newsletter ! Podcast/TV ! Contatti ! RSS
stato

Attivo

nascita

24 aprile 1985 

sesso

M

provenienza

TrinitÓ CN

ha fatto parte di

The Cheers

newsletter

 Artisti

Alessandro Chittolina

Strumento: chitarra

Alessandro Chittolina (chitarra) nasce il 24 aprile 1985 e abita tutt'ora a TrinitÓ, CN.

Fin da giovanissimo, Alessandro è stato a contatto con la musica grazie al padre da sempre appassionato di Pink Floyd. I vinili che allora avevano in casa nei quali Alessandro si è imbattuto e che ricorda sono stati David Bowie, Rolling Stones, Genesis e due nomi italiani su tutti: De Andrè e Battisti.

All'età di 11 anni inizia a prendere lezioni di chitarra classica rilevando quella di suo zio, una chitarra spagnola segnata da 15 anni d'esistenza, decisamente malconcia, per tre anni. All'età di 14 anni compra la sua prima chitarra, una Squier Stratocaster rossa, che ha poi modificato negli anni e che è la base della chitarra che suona tutt'ora. In quel periodo prende lezioni da Giovanni Sacchi.

La poca voglia e il poco tempo ha disposizione hanno fatto sì che Alessandro si estraniasse dalla sua chitarra per circa tre anni. Fu in seguito all'omicidio di Giovanni Sacchi, percosso da un fremito, che riprese in mano la chitarra per non disfarsene più.

Da allora compra e vende diverse chitarre passando da un'Ibanez Roadster II a un'Epiphone Les Paul (appartenuta a Pietro Quaglia) a un'Epiphone Casino (identica a quella di John Lennon) e inizia a suonare in diversi gruppi meteora durati poco più che un'estate. I più rilevanti sono stati due gruppi grunge: Hallucinoia, fondato quando Alessandro aveva 16 anni e nel quale figuravano anche l'attuale voce dei The Cheers, Bruce aka Mattia Turco, e Balo, ex bassista dei The Cheers, e Anemia a 18 anni durato poco, ma restato nei ricordi.

L'entrata nei The Cheers

Nel frattempo sperimenta molti generi che vanno dal grunge al crossover, dalla psichedelia anni 70 a suoni molto simili ai Radiohead ricavandone, però, poca soddisfazione.

A salvarlo da questa insoddisfazione musicale arriva, per fortuna, da Mattia Turco la proposta di formare l'attuale gruppo, The Cheers, fondati su un genere che ad Alessandro piace da subito. Inizialmente proposto come supporto o sostituto di un altro chitarrista, si ritrova alla fine ad essere il solista.

La sua chitarra

Per pura curiosità, l'attuale chitarra che usa è così composta:

  • corpo di una Squier Stratocaster del 1997
  • manico di liuteria in acero
  • meccaniche Kluson
  • pick-up Lace Gold modello Clapton settati da Marco Giaccardi
  • verniciatura argentata eseguita dal cugino

L'amplificatore è un Fender 85 ultima serie prodotto negli USA ad inizio anni '90 circa.

Ambizioni

Dedico molto tempo alla musica, forse troppo, ma è la cosa che mi piace di più, mi rilassa, mi fa star bene e spero davvero di poterne fare la mia vita (anche perché non saprei cos'altro fare!).
Ovviamente sfondare col gruppo mi piacerebbe, anche perché avendo fatto svariati lavori e studiando, mi sono reso conto che la musica è una delle cose che più mi piace fare...

Creative Commons License Biografia inedita redatta da be-urself.com. Il testo è di libero utilizzo per l'artista per il quale è stata realizzata, mentre per gli altri è richiesto che venga riportata in basso la dicitura "Biografia redatta da be-urself.com".
Timeline
in ordine di data decrescente
associazioni culturali
Associazione Culturale 33 giriAssociazione Culturale 33
Associazione Culturale OrigamiAssociazione Culturale Or
Associazione Culturale TopinabòAssociazione Culturale To
Associazione MilleunanotaAssociazione Milleunanota
Circolo Culturale ClandestinoCircolo Culturale Clandes
Nuvolari Libera TribùNuvolari Libera Tribù
Cerca nel sito